Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Parco Salvatore Quasimodo

  • : Blog di parcoquasimodo.over-blog.it
  • Blog di parcoquasimodo.over-blog.it
  • : tutto ciò che fa cultura ! Viaggio intorno al Parco Quasimodo di Roccalumera ed alla Terra Impareggiabile , la Sicilia !!
  • Contatti

Ricerche

Archivi

13 marzo 2012 2 13 /03 /marzo /2012 11:20

Grafica1.jpg

“L’Italia è povera ma piena di ricchi”

Questa considerazione del prof. Vaciago,  tratta da una intervista rilasciata qualche anno fa, non può non  spingere a porsi degli interrogativi del tipo:

Ma l’Italia non è ricca  di istituzioni di Aziende, Università, Banche, Centri di ricerche, Ospedali, Giornali, Musei …..? Non ha un patrimonio finanziario ed immobiliare 5 volte maggiore dell’ammontare del debito pubblico nazionale? Non ha un patrimonio medio pro capite, (uno fra i più alti al mondo) di oltre 330.000 €? Non è  graziata dal fatto di possedere  il parco naturalistico e culturale, forse il più ricco del mondo?, Non è stracolma di monumenti, cattedrali, piazze e tanta storia?

Come è possibile  allora che l’Italia, considerata fra le prime potenze industriali del  mondo, non appena toccata da un  qualche problema finanziario o economico, interno o esterno, precipita (molto più degli altri paesi) in una tale crisi tanto che  viene addirittura  paragonata e dichiarata pubblicamente  essere “ in stato di  pericolo, a rischio  di default”?

Chissà che  l’attuale crisi non abbia radici che attengono gli assunti etici delle teorie economiche  su cui si fondano le politiche che vengono messe in atto dalle Istituzioni?

Ovvero che le questioni di “Giustizia” che riguardano anche i processi di produzione e distribuzione delle risorse economiche  siano gestite dalla Politica con l’attività tipica nelle società in decadenza e che ha perduto la sua naturalità?

Sono domande che nel pieno di una crisi che sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza del paese  sono assolutamente  serie e urgenti. Le risposte non possono essere né marginali né approssimative;  Quelle false è certo che determineranno irreversibilmente la sua compromissione.

Il seminario di oggi vuole attenzionare i fattori critici presenti  nel mondo della finanza e dell’impresa  e tentare di  rispondere agli interrogativi  etici che naturalmente emergeranno.

Condividi post

Repost 0
Published by parcoquasimodo
scrivi un commento

commenti